Presentazione

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Giovanni Paolo I”, per il Veneto Orientale, eretto dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica con decreto dell’11 aprile 2017, nasce dall’unione tra l’ISSR di Treviso-Vittorio Veneto e quello di Belluno: ha sede a Treviso, con un Polo Didattico a Belluno, ed è sostenuto dalle Diocesi di Belluno-Feltre, Treviso e Vittorio Veneto.

Istituzione accademica ecclesiastica collegata alla Facoltà Teologica del Triveneto, è in sinergia con gli altri Istituti Superiori di Scienze Religiose del Triveneto tramite un “sistema a rete” (le altre sedi si trovano a Bressanone, Padova, Trento, Udine, Verona, Vicenza).

Ha come fine essenziale la formazione alle scienze religiose di operatori qualificati della vita ecclesiale e pastorale, con particolare attenzione all’evangelizzazione, all’inculturazione della fede e all’animazione cristiana della società.

Offre, in particolare, un percorso accademico rispondente alle normative del DPR 175/12 per la formazione professionale degli insegnanti di Religione Cattolica.
Corsi del Triennio:
Lunedì, martedì e giovedì dalle 18.30 alle 21.55
Sabato dalle 8.30 alle 12.45
Corsi del Biennio:
Lunedì, martedì, mercoledì e giovedì dalle 18.30 alle 21.55

 

DAL 10 GENNAIO al 3 FEBBRAIO 2022 SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER I CORSI DEL II SEMESTRE. Vai alla pagina iscrizioni.

Considerate le caratteristiche del percorso formativo offerto, l’ISSR Giovanni Paolo I caldeggia in tutti i modi la frequenza “in presenza”.

In base alla normativa vigente, per accedere a tutti gli ambienti dell’ISSR è richiesto il “Green pass base”.

Il Consiglio d’Istituto, riunitosi il 14 dicembre 2021, alla luce dell’Istruzione della Congregazione per l’Educazione Cattolica del 13 maggio 2021 per l’applicazione della modalità dell’insegnamento a distanza (cfr. Allegato), ha deliberato, in via sperimentale, il riconoscimento della frequenza delle lezioni “a distanza” per una quota massima del 30% del monte ore previsto per ciascun corso nel II semestre. Restano comunque possibili eventuali deroghe legate alla situazione sanitaria di emergenza (quarantena fiduciaria o preventiva, “zona rossa”); per altre deroghe legate a motivi personali, è necessaria l’approvazione scritta del Direttore (direttore@issrgp1.it).